Borsa di studio a Maryann

26 Gen
0

Borsa di studio a Maryann

Borsa di studio a Maryann

Nel 2020 Docenti Senza Frontiere ha assegnato una borsa di studio a Maryann. Sedici anni, è iscritta al terzo anno delle superiori e sogna di diventare un neurochirurgo. Al momento si tratta solo di un sogno per la ragazza che, dopo aver frequentato la Corradini Catholic School, la scuola supportata da DSF in questi ultimi anni di attività, vive con la sua famiglia a Korogocho, uno slum nella periferia di Nairobi, la capitale del Kenya. Slum, ossia baraccopoli, una distesa di lamiere e immondizia dove in molte persone conducono un’esistenza ai limiti della sopravvivenza e per di più hanno una piccola entrata economica dalla vendita di plastica, vetro e carta raccolti alle grandi imprese di riciclaggio. Sempre dall’immondizia sono in tanti, troppi, a ricavare un po’ di cibo per sfamare le proprie famiglie. 

È avendo sotto gli occhi questa realtà che i genitori di Maryann, che pure non hanno studiato, guardano all’istruzione come strumento per dare un futuro differente ai loro figli. “Noi sappiamo quanto è importante andare a scuola” dichiarano in una recente intervista a DSF. “Devono andare a scuola, anche solo per non stare in questo posto, così che possano fare una vita diversa da questa”. 

I 1500 euro della borsa di studio destinata a Maryann saranno utilizzati per pagare le sue rette scolastiche per i prossimi due anni di frequenza, ossia per il raggiungimento del diploma. I restanti fondi saranno utilizzati dalla famiglia di Maryann per non farle mancare nulla: acquistare libri e quaderni, garantire il cibo e un vestiario adeguato, pagare mensa e trasporti, usufruire di servizi medici. Tutti elementi che troppo spesso si danno per scontati ma che non lo sono affatto in certe periferie di questo nostro mondo. 

Maryann e la sua famiglia ci stanno provando a costruire un futuro migliore. 

Docenti Senza Frontiere prova a dar loro una mano con il vostro aiuto.

Categoria: