log in
          

Progetto Tinga Tinga

In evidenza Progetto Tinga Tinga

"L'educazione inizia dalla nascita" recita la scritta che compare nel colorato disegno che fa da copertina alla serie di quaderni "etici", distribuiti in questi giorni agli alunni dell'IC Aldeno Mattarello dall'Associazione Do-centi senza frontiere (DSF). Il bozzetto, realizzato con la tecnica tinga-tinga, è opera di Giacomo Martari della Classe III° B Sezione Grafica e Comuni-cazione dell'Istituto delle Arti - Liceo Artistico "F. Depero" di Rovereto ed è stato scelto fra venticinque disegni prodotti dagli alunni delle Terze coin-volti da DSF con i loro insegnanti perchè elaborassero soggetti grafici ispi-rati al 2° Obiettivo del Millennio nello spirito della mission dell'Associazione, che, senza fini di lucro, promuove progetti di solidarietà in ambito locale e internazionale e collabora con scuole per integrare com-petenze di educazione globale nei curricoli disciplinari.
Tre anni fa DSF ha avviato un'iniziativa che ha incontrato grande successo fra le famiglie dell'IC Aldeno Mattarello: farsi carico dell'acquisto e della distribuzione di tutti i quaderni di scuola degli alunni che avessero aderito alla proposta, destinando il ricavato dell'operazione a progetti di solidarietà locali e internazionali quali in Angola, Ecuador, Serbia e Tanzania. Qua-si la totalità delle famiglie ha accolto favorevolmente la proposta (ma c'è stato interesse anche da parte di altri istituti del Trentino), tanto che per l'anno prossimo i promotori pensano di estenderla anche ai diari.
Due anni fa, nell'anno scolastico 2011-12, la campagna di promozione dei quaderni "etici" aveva veicolato il messaggio "M'illumino di meno"; nel 2013-14 è toccato al 2° Obiettivo del Millennio finalizzato a render univer-sale l'educazione primaria. Considerato che dei cento milioni di bambini che nel mondo non hanno accesso all'istruzione, il 52% è costituito da bambine e il 33% vive in paesi colpiti da conflitti armati, il traguardo da rag-giungere è che tutte le bambine e tutti i bambini, ovunque, possano fre-quentare e completare l'intero ciclo di istruzione primaria.
Da qui è nato il coinvolgimento e la partecipazione attiva degli studenti del "Depero" e, all'interno di una riflessione sulle possibili modalità di espres-sione della cittadinanza, la votazione e la scelta del disegno di Giacomo, che ha utilizzato lo stile pittorico tipico della Tanzania, sviluppatosi nella seconda metà del XX secolo nell'area di Dar es Salaam, e che prende il no-me dal suo fondatore, Edward Said Tingatinga (1935-1972), universalmen-te noto per i colori vivaci e i temi contemporaneamente naif e surreali.
DSF aderisce alla Word Sociale Agenda (WSA), un progetto che a cadenza annuale tratta temi di carattere sociale ed internazionale, e che dal 2008 opera all'interno della cornice degli Obiettivi del Millennio e realizza le proprie attività con le scuole e con i soggetti del territorio ed ha come partner la Fondazione Fontana Onlus.

Ma.Bri

 

 

 

 

 

 

          


Log in - Area Riservata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.