log in

Ultime News

Resoconto informale della "strana" prima settimana a Moglia

In evidenza Resoconto informale della "strana" prima settimana a Moglia
Vota questo articolo
(0 Voti)

..e la prima settimana è andata! La sensazione che più frequentemente ha accompagnato questo inizio è che qui succedano un sacco di cose strane ...per prima cosa il tempo: che fosse una grandezza relativa è già stato detto, ma qui a Moglia cinque giorni hanno un'intensità tale che sembrano essere passati mesi...e non per la stanchezza, il caldo, le zanzare, ma per tutte le emozioni che si vivono! All'inizio ovviamente, l'impatto con la vita da campo non è stata semplicissima...ma qui, l'ho già detto, succedono un sacco di cose strane: persone che non hai mai visto in vita tua, nel giro di poche ore, sembrano essere tuoi amici da sempre; una branda sbilenca che non si voleva nemmeno aprire, dopo solo due giorni prende tutto l'aspetto di un letto, e per giunta comodo!...la tenda misteriosamente diventa pian piano sempre più spaziosa: dove prima regnavano solo caos e confusione, in un baleno si percepiscono sensazioni rassicuranti e accoglienti...e sembra starci tutto!...compresi due fantastici comodini "art nouveau" ricavati dai cartoni del latte!!...per non parlare della tremenda epidemia di... sorrisi!!!...è come se a tutto il personale volontario del campo, insieme al pass (indispensabile per fare qualsiasi cosa...!!), ne venga fornita una scorta inspiegabilmente senza fondo!
... e poi ci sono i "nostri" alunni, che aggiungono sorrisi ai sorrisi, ma i loro sono molto più speciali, sorprendenti e disarmanti... Perchè nella loro situazione sorridere sembrerebbe davvero la cosa più difficile ...e allora capisci che dietro ai loro sorrisi ci sono persone uniche, che nonostante tutto, quel tutto che si è portato via ogni cosa, hanno una grande voglia di ricominciare e di riprendersi la quotidianità, in ogni sua piccola e banale sfaccettatura... 
...qui al campo di Moglia succedono un sacco di cose strane: arrivi piena di entusiasmo, pronta per dare i tuoi di sorrisi, con la speranza che possano aiutare in qualche modo anche una sola di queste fantastiche persone... e poi la sera, sotto il tetto della tenda più accogliente che tu abbia mai visto, sdraiata sulla tua fantastica branda sbilenca (...ma che fortunatamente sei riuscita ad aprire!!), senti una misteriosa sensazione: l'entusiasmo è raddoppiato, hai un sorriso costante stampato sul viso e non badi alla stanchezza... e capisci che, in realtà, sono loro ad avere aiutato te...strano, davvero molto strano...
Dal campo . . . . Tiziana Bolis

Video

Log in or create an account