log in

Speciale emergenze

EMERGENZA TERREMOTO CENTRO ITALIA

Vota questo articolo
(1 Vota)

Sono passati pochi giorni dal terremoto che ha colpito il Centro Italia: ci sono state molte vittime e numerosi feriti. Paesi rasi al suolo, cumuli di macerie, persone disperse e migliaia di sfollati. E' un dramma, in provincia di RIETI. AMATRICE un paese devastato dalla scossa di magnitudo 6.0, che ha travolto anche ACCUMOLI, ARQUATA e la frazione PESCARA del TRONTO, Distrutta. L'epicentro del sisma è stato a 4 chilometri di profondità nei pressi di Accumoli. Moltissime le persone che sono state colpite dal terremoto. Crollati palazzi, chiese, statue e monasteri, il territorio è cambiato, una situazione veramente drammatica, una tragedia dove gli aiuti rischiano di essere insufficienti. 

Molte le iniziative di solidarietà per aiutare le vittime e gli sfollati delle provincie di Rieti, Ascoli Piceno e Perugia. I bisogni sono moltissimi e al momento molti vivono in campi di fortuna o all'aperto. Anche noi di DSF non vogliamo perdere il tempo per aiutare la popolazione, fornendo un concreto aiuto prima dell'arrivo dell'autunno che porterà ulteriore criticità. E' immediatamente scattata la macchina della beneficenza per soccorrere le vittime e gli sfollati del terremoto che ha colpito il centro Italia. Da tutta Italia stanno arrivando iniziative e aiuti umanitari, la protezione civile è presente con i suoi operatori continuamente ininterrotamente.

Come già in occasione di altri eventi tragigici DSF aveva promosso delle iniziative per il Terremoto in Emilia Romagna e per il terremoto in Nepal. DSF ha deciso di promuovere una raccolta fondi immediata che sarà destinata alla ricostruzione di edifici scolastici, per aiutare, gli alunni, i Dirigenti Scolastici e gli insegnanti nella ricostruzione della comunità scolastica e al ripristino veloce delle condizioni di normalità. 

E' possibile effettuare un versamento con causale "Contributo Terremoto Italia" attraverso il conto corrente 
BANCA ETICA IT46T0501812101000000175233

                                                                                    

Per info: scrivere ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Log in or create an account