log in

Speciale emergenze

EMERGENZA TERREMOTO NEPAL

Vota questo articolo
(2 Voti)

E' passato poco più di un mese dal terremoto in Nepal: ci sono state migliaia di morti con oltre 7.000 vittime accertate e più di 10.000 feriti. In tutto sono 8 milioni le persone che sono state colpite dal terremoto. Ci sono moltissimi bambini rimasti orfani e in strada, mancano medici e farmaci, l'aeroporto internazionale di Kathmandu, l'unico accessibile, è intasato. Il Nepal si trova in una situazione veramente drammatica, una tragedia che rischia di essere dimenticata.

I bisogni sono moltissimi e al momento circa 3 milioni di persone vivono in campi di fortuna o all'aperto sotto la pioggia. Abbiamo poco tempo per aiutare la popolazione, fornendo alloggi ai molti sfollati prima dell'arrivo della stagione delle piogge che porterà ulteriore devastazione. 

Dal Villagio Maliguan stanno iniziando a provare a ricostruire qualche riparo col tetto di latta, al momento sembra non ci siano scosse ma il monsone si avvicina e a 1600 metri e sotto un telone non è il massimo. Hanno portato su sacchi di riso e altri viveri. Ogni viaggio è un'avventura perchè le strade non esistono più e i villagi sono gli ultimi a ricevere aiuti. Il villagio di Maliguan di per sè non sarebbe male, purtroppo non è rimasto niente e quello che è rimasto sarebbe da demolire. Per fortuna è un villagio unito e si aiutano l'un l'altro

E' per questa ragione che DSF ha deciso di fare una raccolta fondi destinata nello specifico all'acquisto di tende, farmaci e generi di prima necessità, gestita direttamente dai responsabili locali e dalla popolazione nepalese, senza intermediazioni.

E' possibile effettuare un versamento con causale "Contributo Nepal - pro terremoto" attraverso il conto corrente 
BANCA ETICA IT46T0501812101000000175233

                                                                                    

Per info: scrivere ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 



Log in - Area Riservata