log in

Sostieni il Diritto allo Studio

La storia di Zawadi Msigala

Vota questo articolo
(0 Voti)

"Ho intuito che l'istruzione è la via migliore per non rinunciare al grande sogno, irrangiungibile, che vedevo avanti a me, ma a ci non sapevo rinunciare"

Zawadi Msigala è nato a Tunduru, Tanzania il 26/12/98 .La sua famiglia è composta da 4 persone: madre, padre, un fratello di 10 anni pi? giovane. Zawadi è affetto da tetraparesi spastica e riesce a comandare solo l'arto inferiore destro. Nella sua breve autobiografia, così si descrive: Sono nato con disabilità fisica nelle mani e nei piedi; a causa di questo non posso camminare e prendere gli oggetti con le mani, non riesco a deglutire bene e sbavo, anche
il linguaggio di conseguenza mi è molto difficoltoso e le persone non riescono a capire ciò che voglio dire. Questa disabilità mi ha impedito in origine di credere nel futuro e di figurarmi mestieri da cui trarre il sostentamento della mia vita. Il ragazzo ha sempre desiderato andare a scuola, ma a causa della sua malattia non ne ha avuto la possibilità. Ancora le sue parole:
Ho intuito che l'istruzione è la via migliore per non rinunciare al grande sogno, irraggiungibile, che vedevo davanti a me, ma a cui non sapevo rinunciare. Nel 2008, all'età di dieci anni, chiedevo ripetutamente ai miei genitori di mandarmi a scuola perché il mio spirito soffriva molto ed ero sempre sconfortato nel vedere i miei coetanei andarvi, mentre io restavo a casa senza fare niente."Dopo varie richieste",riuscito a iscriversi in una scuola elementare, ma le vessazioni da parte dei compagni e degli insegnanti lo hanno fatto desistere. All'età di 10 anni ha trovato un'associazione italiana (Nyumba Ali: http://www.nyumba-ali.org) che lo ha accolto e gli ha permesso di iniziare a studiare, grazie anche all'aiuto della tecnologia: Zawadi scrive infatti al computer comandando il mouse con un piede. Il ragazzo è così riuscito a studiare, ad affrontare e a superare gli esami della scuola primaria. Ora sta studiando per superare gli esami della scuola media, sempre presso la Nyumba Ali, a Iringa, Tanzania.In quest'ultimo anno ha raccontato in un libro la sua storia, la vita di un disabile nella realtà tanzaniana.



Log in - Area Riservata