log in

Progetti Glocali

Cuscus: cibo, tecnologie digitali e imprenditorialità in percorsi di integrazione interculturale e sociale

Vota questo articolo
(0 Voti)

CusCus è un’idea progettuale che nasce dalla volontà di unire e porre le diverse competenze ed esperienze dell’associazionismo trentino al servizio del welfare multiculturale. Il progetto vuole supportare i processi di integrazione, socializzazione ed empowerment dei migranti (e in particolare delle donne), attraverso un potente mezzo culturale e comunitario: il cibo.  http://www.cuscus.org/

Titolo Progetto    CUSCUS cibo, tecnologie digitali e imprenditorialità in percorsi di integrazione interculturale e sociale   
Tipo di progetto

A tal fine, CusCus si serve di due strumenti altrettanto importanti per la creazione di opportunità e connessioni: le tecnologie digitali e l’imprenditorialità.

Gli obiettivi principali di CusCus:
• Facilitare la creazione di connessioni umane tra gruppi di persone eterogenee per provenienza etnica e socio-culturale, genere e storia scolastica;
• Sviluppare abilità e competenze, sia tecniche che trasversali, utili ai fini dell’integrazione nel contesto sociale e lavorativo;
• Facilitare i processi di avvicinamento al mondo dell’imprenditorialità creativa.

Le azioni progettuali che si intende porre in essere al fine di raggiungere gli scopi sopra citati riguardano il coinvolgimento di gruppi di donne, gruppi misti o gruppi di uomini di diverse etnie in percorsi formativi informali a carattere fortemente partecipativo ed integrato. Tali percorsi si suddividono nelle tre categorie tematiche “Cibo (CIB)”, “Tecnologie Digitali (TED)” e! “Imprenditorialità (IMP)”.!

Destinatari CusCus è un progetto che mira a creare legami sociali tra diverse parti della comunità. Nativi e stranieri sono chiamati a partecipare a
laboratori esperienziali e formativi su diversi filoni tematici.
I beneficiari del progetto sono:
• le cittadine e i cittadini italiani e stranieri, diretti fruitori dei corsi di formazione e dei workshop esperienziali;
• i volontari che supporteranno le attività formative. Precedenza sarà data a quelle donne che vorranno prestare il loro tempo per supportare le attività di formazione tecnica. Da questa prospettiva, il progetto è un’occasione per valorizzare le competenze delle donne che lavorano in un campo - quello delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione - spesso appannaggio degli uomini.
Le attività formative saranno proposte: (1) alle scuole, per essere, eventualmente, riconosciute come attività di formazione per gli insegnanti interessati ad acquisire nuove competenze digitali, e come attività di alternanza scuola lavoro per gli studenti che vogliano spendersi nel volontariato; (2) all'Università di Trento, per riconoscere crediti formativi universitari extracurriculari agli studenti interessati a collaborare come volontari per la realizzazione dei percorsi formativi!
Impatto

CusCus è realizzato con il contributo di almeno 20 volontari: circa 3 per le analisi sul territorio e il reclutamento dei partecipanti, circa 6 per i workshop culinari esperienziali, una decina per lo svolgimento del percorso formativo sulle tecnologie digitali, da 1 a 2 per il percorso formativo sull’ imprenditorialità, almeno 2 per le attività di promozione e divulgazione.

Con l'attivazione di tutti i laboratori previsti, il numero di beneficiari diretti interessati dal progetto è di circa 45-55 persone (circa 30 per il percorso CIB e i laboratori di base del TED, 20 per il lab. più tecnici, 10-15 per per il percorso sull’imprenditorialità).

CusCus può avere un impatto positivo su più soggetti:
• Aumenta l'emancipazione, l'autonomia e l'espressione di sé;
• Supporta e facilita la creazione di connessioni umane e scambi culturali attraverso il cibo, favorendo la coesione sociale e l'abbassamento delle barriere di pregiudizi che, invisibili, non consentono di rapportarsi con lo sconosciuto;
• Stimola le capacità di autonomia, auto-organizzazione e di lavoro in team;
• Stimola la volontà dei migranti di partecipare alla vita della comunità locale, e di integrarsi con il luogo che li ospita pur mantenendo la proprià identità;
• Accelera i processi di apprendimento della lingua;
• Fornisce competenze sulle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione;
• Sviluppa il potenziale creativo e imprenditoriale del gruppo. 

Sintesi delle attività 

I percorsi formativo/esperienziali del progetto:

Percorso CIB (gennaio-aprile 2018):

  1. Formazione HACCP per l’acquisizione di conoscenze basilari inerenti l'igiene, la sicurezza alimentare e i rischi di contaminazione degli alimenti.
  2. Workshop culinari esperienziali mirati all’incontro e allo scambio tra culture diverse attraverso la preparazione condivisa di cibo. In particolare:
    • Workshop “Cucina a Casa Mia - Odori e Sapori di Altre Terre”: i migranti presentano i loro piatti e insegnano le modalità di preparazione agli altri partecipanti, in uno spazio protetto dove sono liberi di esprimersi. Il workshop costituisce per loro la prima occasione per far conoscere alla comunità locale i sapori di altre terre e le proprie competenze culinarie;
    • Workshop “Cucina a Casa Mia - Odori e Sapori dell’Italia”: piatti trentini e italiani saranno proposti dai partecipanti locali (cittadini nativi) ai migranti. I migranti troveranno un’occasione unica per conoscere meglio i gusti e le abitudini alimentari degli italiani;
    • Workshop “Cucina al di là dei confini - Odori e Sapori del Mondo”:
    i partecipanti migranti e locali utilizzeranno tutta la loro creatività per inventare i nuovi piatti fusion partendo dai loro piatti tradizionali. In questo workshop la sfida sarà la composizione di un piatto nuovo partendo da un piatto italiano e un piatto etnico.

Percorso “TED” (marzo2018-aprile 2018)

Percorso di formazione suddiviso in moduli di complessità via via crescente:

  1. Tecnologie digitali di base (circa 30h - ott17/feb18), per la creazione di documenti testuali, di fogli elettronici, utilizzo di piattaforme di collaborazione online;
  2. Tecnologie web 2.0 (circa 30h, nov17/mar18), per acquisire competenze sui linguaggi del web (es., HTML), sui Social Network
    e sulle piattaforme per la creazione e la gestione di siti web, blog, wiki;
  3. Laboratori di programmazione (circa 20-30h, gen18/apr18), per la creazione di semplici applicazioni web, per promuovere e valorizzare il coding come attività di ingegno che può essere
    appresa da giovani, meno giovani, uomini e, in un'ottica di sostegno alla parità di genere nell' ICT, soprattutto donne;
  4. Laboratori di trashware (circa 20h, nov18/gen18), per il recupero di computer dismessi. I laboratori offrono ai soggetti che vi partecipano, oltre che un'occasione di aggregazione e svago, un'opportunità di formazione culturale, tecnica, e professionale.

Come risultato del percorso “TED” si prevede la realizzazione di uno o più siti o blog in cui vengono raccontate le storie legate al cibo delle chef coinvolte, i piatti etnici e gli eventi organizzati nell’ambito del progetto.

Percorso “IMP” (gennaio-aprile 2018)! !

Laboratori partecipativi per l’apprendimento di competenze e metodologie di base nell'ambito di vari aspetti che compongono lo startup d'impresa. Lo scopo finale del percorso è di stimolare i partecipanti verso tematiche di imprenditorialità giovanile e femminile, anche con il supporto di testimonianze di cittadini attivi e imprese sociali avviate da migranti e/o richiedenti asilo. Come risultato dei percorsi si prevede la realizzazione di una cena sociale auto-organizzata dai beneficiari del progetto e autofinanziate, aperte alla cittadinanza per far conoscere le “minoranze culinarie” presenti sul territorio.

Partner  ATAS Onlus, CoderDolomiti, Collettivo PickMeUp, Food Connects People, Impact Hub
Referente Gaia Trecarichi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - +39 334 344 62 41
Finanziamenti  esterni Il progetto è stato finanziato con fondi della Fondazione Trentina per il Volontariato Sociale (FTVS) e del Centro Servizi di Volontariato (CSV)

Video



Log in - Area Riservata